ASTI – IL PALIO – MUSEO E TRADIZIONE


p1040393VISITA GUIDATA al Museo del Palio presso Palazzo Mazzola anche Archivio Storico. Il Palio di Asti si corse anche prima del 1275, data certa perch√© ebbe luogo sotto le mura della nemica Alba. Nacque  per celebrare San Secondo, Santo Patrono di Asti,  e culmina con la competizione  di cavalli montati a pelo la prima domenica di settembre. La sfida e’ citata in tutti i trattati ed ebbe diversi andamenti: “alla tonda” poi “alla lunga”, poi in p.za Palio e successivamente e sino ad ora in p.za Alfieri in maniera circolare. I partecipanti  sono 21 suddivisi in Comuni, Rioni e Borghi: i Comuni extra citta’sono 7: Canelli, Baldichieri, Moncalvo, San Damiano, Castell’Alfero,Montechiaro, Nizza. I Rioni sono: Cattedrale, San Martino SanRocco, San Paolo, San Secondo, San Silvestro, Santa Caterina. I Borghi sono: Don Bosco, San Lazzaro, San Marzanotto, Santa Maria Nuova, San Pietro. Le regole severissime, comportano una selezione attenta di cavalli e cavalieri. La corsa e’ preceduta dalla sfilata con piu’ di 1000 figuranti rappresentanti di tutti i borghi.

Segnalibro e Share